Dà fuoco a un autobus pieno di bambini che stavano raggiungendo la palestra e minaccia di uccidere tutti. Momenti di terrore per gli studenti delle scuole medie “Vailati” di Crema sulla Paullese, tra San Donato e Peschiera Borromeo. Si tratta di un 47enne senegalese con cittadinanza italiana che si trovava alla guida di un autobus di linea di Autoguidovie.

Sequestra un autobus e gli dà fuoco

Un 47enne senegalese ha sequestrato una scolaresca di Crema, poi sulla Paullese, tra San Donato Milanese e Peschiera Borromeo, il blitz che ha portato alla liberazione. A dare l’allarme è stato uno dei ragazzini a bordo grazie al suo cellulare, che era riuscito a nascondere al sequestratore. E’ stato poi l’intervento tempestivo dei carabinieri, che hanno fermato il mezzo (probabilmente diretto a Linate) e rotto alcuni finestrini per permettere ai ragazzini di scappare.

Il senegalese, però, ha cosparso l’autobus di benzina e appiccato l’incendio e minacciando di buttarsi in mezzo alle fiamme. L’uomo è stato fermato dai carabinieri della Compagnia di San Donato.

Voleva fermare le morti nel Mediterraneo

Secondo le prime ricostruzioni, si tratterebbe di Oussenynou Sy, autista del pullman, senegalese di 47 anni, dal 2004 in Italia, con dei precedenti penali. A bordo dell’autobus c’erano 51 alunni della scuola media Vailati di Crema in gita. L’autista ha minacciato di uccidere tutti e di darsi fuoco per “fermare le morti nel Mediterraneo”, secondo quanto riportato dai testimoni che si trovavano a bordo del veicolo. La Croce Rossa sta allestendo un campo di emergenza alla scuola Hack per accogliere i bambini e le famiglie.

GUARDA IL VIDEO della fuga dei bambini ripresa da un automobilista fermo in colonna

Fortunatamente tutte le persone sull’autobus sono riuscite a salvarsi e non ci sono intossicati gravi. Sul posto cinque automediche e sette ambulanze, oltre all’elisoccorso.

I feriti sono stati trasportati all’ospedale San Raffaele (3 codici verdi e un giallo adulto), all’ospedale Melegnano (6 codici verdi), alla Clinica De Marchi (3 codici verdi e un giallo), al Fatebenefratelli (6 codicei verdi) e al San Paolo (3 codici verdi).

Leggi anche:  Si è spento lo storico ristoratore Roberto Vettorel Rivolta in lutto

L’autore del gesto è stato trasferito con i Carabinieri a San Donato.

Salvini: Voglio vederci chiaro”

“Un senegalese con cittadinanza italiana al volante di un autobus, con precedenti per guida in stato di ebbrezza e violenza sessuale, ha dirottato il mezzo e infine gli ha dato fuoco. È successo in provincia di Milano. L’uomo è stato arrestato. In questo momento le forze dell’ordine stanno perquisendo la sua abitazione. Voglio vederci chiaro: perché una persona con simili precedenti guidava un pullman per il trasporto di ragazzini?”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

“L’autobus andava verso Linate”

“Nessun ferito grave e situazione sotto controllo sulla Paullese – è la nota diffusa dal Comune di Peschiera Borromeo – Un autobus carico di ragazzi delle medie di una scuola di Crema è stato sequestrato stamattina dall’autista che armato e dopo aver chiuso le porte e oscurato i vetri si dirigeva verso Linate.  Carabinieri e polizia locale avvisati dai ragazzi stessi tramite cellulare, hanno bloccato il mezzo e arrestato l’autista che con una tanica di benzina aveva già dato fuoco al bus. Gli studenti sono stati salvati dalle forze dell’ordine, che li hanno liberati facendoli uscire da un finestrino. Il sindaco Caterina Molinari ringrazia di cuore i Carabinieri e la polizia locale per la prontezza dell’intervento che ha risolto con efficacia una situazione molto difficile.

Seguono aggiornamenti

TORNA ALLA HOME