Droga Zingonia, primo arresto dell’anno a Verdellino. Come si è concluso, così è iniziato. Si conferma anche nei primi giorni del nuovo anno l’attenzione dei carabinieri della Compagnia di Treviglio per la “zona sensibile” di Zingonia. Ieri il primo arresto per spaccio del 2018.

Droga Zingonia, primo arresto

Spaccio di cocaina ed hashish “a cielo aperto” in Piazza Affari, arrestato dai carabinieri un marocchino 35enne clandestino sul territorio nazionale. Ieri pomeriggio i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno eseguito il primo arresto del 2018 per reati in materia di stupefacenti nell’area sensibile di Zingonia. In particolare, i militari hanno catturato un marocchino 35enne, clandestino sul territorio nazionale, fermato in Piazza Affari a Verdellino, mentre appunto stava spacciando “a cielo aperto” della cocaina e dell’hashish.

Sequestrato stupefacente e contanti

E’ stata una “gazzella del 112” del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviglio a bloccare l’extracomunitario e a rinvenire, in seguito alla perquisizione, sette dosi di cocaina e un pezzo di hashish, per un peso complessivo di circa 15 grammi. I militari dell’Arma hanno anche rinvenuto e sequestrato del denaro contante, suddiviso in banconote di piccolo taglio, probabilmente provento dell’attività di spaccio. Il magrebino si spostava a bordo di una bicicletta, il tutto probabilmente per rendere più agevole e flessibile la sua attività di “spaccio su piazza”.

Leggi anche:  Infortunio sul lavoro operaio schiacciato da una bobina

In attesa dell’udienza di convalida

Una volta fermato e arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il 35enne, su disposizione del pm di turno, è stato temporaneamente ristretto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Treviglio, in attesa  dell’udienza di convalida davanti al Tribunale di Bergamo prevista per questa mattina.