(nella foto il luogo dove è stato ritrovato il corpo di Drago)

Verrà effettuata oggi, mercoledì 6 novembre, l’autopsia sul corpo di Maurizio Drago, 55enne di Urgnano, trovato senza vita in una roggia la mattina del 3 novembre 2019, nella campagna urgnanese. A fare il macabro ritrovamento è stato un passante che ha subito lanciato l’allarme, ma per l’uomo non c’era già più nulla da fare.

Ex muratore muore nella roggia

A chiarire cosa sia accaduto domenica mattina, quindi, ci penserà l’esame autoptico in programma per oggi all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Esclusa, fin da subito, l’ipotesi di un’aggressione per la mancanza di segni evidenti di ferite o colluttazione, restano aperte le ipotesi di un malore o di una caduta accidentale. Drago, 55 anni, è padre di due figlie di 20 e 29 anni e sette anni fa aveva perso un braccio in seguito a un incidente stradale. Da quel momento aveva dovuto lasciare il suo lavoro, ma gli amici del bar dove spesso si recava lo ricordano come una persona tranquilla.

Leggi anche:  Diciannovenne aggredito in via Fornovo a Caravaggio

Malore o tragica caduta?

Anche domenica mattina aveva fatto un salto al bar per colazione prima di incamminarsi, come spesso faceva, tra i campi per una lunga passeggiata. Cosa sia successo lungo al Sentér de l’Örgnana, però, al momento resta un mistero. Forse un malore improvviso oppure una scivolata fatale lo hanno fatto cadere nella roggia, piena d’acqua, dalla quale non è più riuscito a riemergere.

TORNA ALLA HOME