Dalle acque dell’Adda riemerge una pistola. A riportarla alla luce dopo chissà quanto tempo dal fondo del canale del Linificio è stato un 43enne occupato in un passatempo piuttosto originale: la pesca col magnete.

Una pistola ripescata dal fiume

Di solito sulle sponde del fiume si vedono pescatori armeggiare con canna e lenza, alle prese con pesci più o meno grandi. Non è questo però il caso di un infermiere residente a Fornovo, che lavora all’ospedale di Treviglio e che da un anno ha preso a praticare una pesca un po’ diversa, quella col magnete, e nei giorni scorsi al suo “amo” ha “abboccato” un revolver.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola.

TORNA ALLA HOME