Falso allarme bomba su un aereo Ryanair decollato da Bergamo. Arrestato un italiano a Porto che aveva dichiarato di aver messo una bomba sull’aereo sul quale viaggiava mentre si stava avviando la procedura d’atterraggio.

Falso allarme bomba

I fatti risalgono allo scorso 11 giugno. L’allarme è scattato durante le procedure di atterraggio del volo Bergamo-Porto. Un uomo si è alzato in piedi urlando di aver nascosto una bomba a bordo dell’aeromobile. Dopo l’atterraggio, la polizia ha ispezionato l’aereo senza trovare alcun ordigno esplosivo.

Arrestato un italiano

Il responsabile, un cittadino italiano, è stato arrestato. Lo riporta il giornale locale Portugal News che documenta un incidente avvenuto a bordo di un aereo della compagnia Ryanair decollato da Bergamo e diretto alla città portoghese di Porto l’11 giugno. Questo episodio, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si inserisce nella sempre più stretta vigilanza contro il terrorismo dopo l’attentato dell’11 settembre a New York. Da allora le misure di sicurezza negli scali si sono rafforzate enormemente nel timore di nuovi attacchi kamikaze.

Leggi anche:  Incidente sul lavoro, ferito 50enne all'alba SIRENE DI NOTTE

TORNA ALLA HOME