Giallo di via Trieste a Treviglio c’è una svolta dai primi esiti dell’autopsia: ci sarebbero segni di strangolamento sul collo della vittima.

Potrebbe essere stata uccisa

Potrebbe essere stata uccisa Maria Antonia Lanzeni, la donna di 84 anni trovata morta sul letto di casa martedì mattina. Il marito, 81enne, trovato in fin di vita accanto a lei con le vene tagliate, è ancora grave in Rianimazione. Avrebbe tentato il suicidio.

Indizi dall’autopsia

L’autopsia condotta ieri, giovedì, ha rivelato sulla donna segni compatibili con lo strangolamento. Il marito è indagato per omicidio, ma non è stato ancora possibile interrogarlo: le sue condizioni non sono ancora tali da consentirgli di rispondere alle domande dei carabinieri. L’avvocato della famiglia aveva spiegato tuttavia che l’ipotesi di un uxoricidio sarebbe “assurda”.

TORNA ALLA HOME