Un sessantenne di Romano è stato denunciato per violenza sessuale aggravata ai danni di una giovane mamma straniera.

La richiesta di aiuto

Settimana scorsa alla centrale della Polizia locale di Romano è arrivata una richiesta d’aiuto. A chiamare gli agenti è stata una giovane mamma africana, in stato di gravidanza che ha denunciato l’aggressione da parte di un uomo avvenuta poco prima in strada, per la precisione  in via Marconi.

L’aggressione

La donna ha raccontato agli agenti che si trovava in strada con l’altra figlia piccola, quando un uomo italiano le si è avvicinato facendo dei complimenti alla bambina. Una situazione normale, fino a quando l’uomo ha deciso di prendere in braccio, senza avere nessun permesso, la piccola. Un gesto che ha scatenato la reazione della madre che di forza ha strappato la bambina dalle braccia dell’uomo. Il sessantenne a questo punto ha pensato bene di rivalersi sulla mamma, nonostante il suo stato di gravidanza. E  ha cominciato a palpeggiarla, trattenendola con forza.

Leggi anche:  Autobus dirottato: via a Milano il processo, famiglie parte civile

La denuncia

Sul posto è arrivata una pattuglia della Polizia locale di Romano che ha trovato la donna in evidente stato di agitazione. Gli agenti hanno raccolto anche  la testimonianza di un automobilista che  ha assistito alla scena. Proprio il suo intervento ha spinto il 60enne   a fuggire. La donna è stata portata al Pronto soccorso di Romano e poi, considerato lo stato di gravidanza, a Treviglio, dove è stato attivato il percorso Rosa per le donne vittime di violenza. L’aggressore grazie alla testimonianze e alle immagini di videosorveglianza è stato identificato. Si tratta di F.L., 60 anni, residente a Romano, nel quartiere nord dei Cappuccini. Nei suoi confronti è scattata una denuncia a piede libero per violenza sessuale aggravata.

TORNA ALLA HOME