Tragedia   a Romano: un uomo di 74 anni, Giuseppe Messina, è morto carbonizzato in un grosso incendio divampato nella prima serata di oggi, sabato 26 ottobre. E’ accaduto all’ex maneggio San Giorgio, una struttura abbandonata a sud della città di cui la vittima era stato gestore.

Incendio nell’ex maneggio San Giorgio di Romano, l’allarme

L’allarme è scattato attorno alle 18.50. Sul posto i Vigili del fuoco volontari di Romano, i carabinieri, un’automedica e un’ambulanza. I vigili del fuoco  hanno determinato che la causa dell’incendio dovrebbe essere accidentale.

La vittima è l’ex gestore Giuseppe Messina

L’area, abbandonata da tempo, era diventata negli anni scorsi una sorta di villaggio abusivo. La struttura bruciata, composta da tavole di legno e lamiera, è circondata dalla vegetazione e una volta era una stalla per cavalli. Cinque anni fa, durante un blitz congiunto di polizia locale e carabinieri, erano stati sgomberate diverse famiglie, alcune con bambini, che vivevano nei box dei cavalli trasformati in mini appartamenti in condizioni disperate. Saltuariamente le strutture di via Crema erano tuttavia ancora abitate. Giuseppe Messina in particolare viveva all’interno di una delle strutture da alcuni anni. Era un fumatore, non è escluso che la causa dell’incendio sia stata una sigaretta lasciata involontariamente accesa accanto a del materiale infiammabile.

Leggi anche:  Diciannovenne aggredito in via Fornovo a Caravaggio

Il blitz di cinque anni fa nell’ex maneggio San Giorgio

 

TORNA ALLA HOME