Un 31enne marocchino, clandestino in Italia e dal 2015 colpito da un ordine di espulsione, trovato dai carabinieri con hashish e cocaina. E’ stato arrestato ieri sera durante un controllo del Comando di Treviglio a Martinengo.

Pusher arrestato con hashish e cocaina

Ieri sera, a Martinengo, i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 31enne marocchino, clandestino in Italia e dal 2015 colpito da un ordine di espulsione emesso a suo carico dalla Questura di Brescia. In via I Maggio, due “gazzelle” del 112 del Nucleo Radiomobile di Treviglio in pattugliamento dedicato sul territorio del Comune di Martinengo hanno fermato lo spacciatore marocchino. L’uomo è stato trovato in possesso di circa un etto di hashish e di 7 dosi di cocaina, per un peso complessivo di alcuni grammi. Con sé l’extracomunitario aveva anche del denaro contante in varie banconote, frutto probabilmente dell’attività di spaccio in precedenza compiuta.

Arrestato dopo un tentativo di fuga

Dopo un primo tentativo di fuga, il magrebino è stato raggiunto e tratto in arresto in flagranza di reato. Su disposizione del pubblico ministero di turno è stato così temporaneamente ristretto presso le camere di sicurezza della Compagnia dei carabinieri di Treviglio, in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata odierna. Al 31enne è stato contestato inoltre il reato di inosservanza dell’ordine di espulsione emesso nei suoi confronti dall’Autorità di pubblica sicurezza.

Leggi anche:  “Frammenti di vetro nei vasetti”, Carrefour richiama insalata per riso prodotta nel Lecchese

Controlli intensificati in paese

Dopo un recente episodio di rissa verificatosi nel paese della Pianura bergamasca, i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno intensificato i servizi di controllo sul territorio di Martinengo, eseguendo infatti nelle ultime settimane diversi interventi repressivi culminati con vari arresti, per lo più di spacciatori extracomunitari.

TORNA ALLA HOME