Il sequestratore del bus rinuncia all’abbreviato: niente sconto di pena.

Il sequestratore del bus rinuncia all’abbreviato: niente sconto di pena

Ha rinunciato a farsi processare con il rito abbreviato Ousseynou Sy, l’autista che lo scorso 20 marzo ha preso in ostaggio 50 bambini, due insegnanti e una collaboratrice scolastica. Una scelta che gli avrebbe consentito di ottenere uno sconto di pena pari a un terzo.

Rischia oltre 20 anni di carcere

Sy aveva sequestrato il bus della scuola Vailati di Crema e aveva seminato il panico, minacciando di uccidere tutti e cinquanta i ragazzi che avrebbe dovuto portare in palestra. Aveva quindi dato fuoco all’autobus, prima di essere ammanettato dai carabinieri della Compagnia di San Donato che hanno intercettato l’autobus grazie anche alla segnalazione di due studenti a bordo del pullman. L’uomo, accusato di strage aggravata dalle finalità terroristiche e sequestro di persona aggravato, rischia  ora oltre 20 anni di carcere. Il processo inizierà il 18 settembre.

Leggi anche:  Svastiche e insulti sui muri del Circolo Arci di Ombriano FOTO

TORNA ALLA HOME