Aveva in tasca cocaina e hashish pronte da spacciare. I carabinieri del Nucleo radiomobile di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione di droga ai fini di spaccio un 22enne marocchino, irregolare, ieri sera in corso Europa a Zingonia.

I controlli contro lo spaccio di cocaina e hashish

Un arresto per spaccio. Lo hanno compiuto ieri, giovedì 8 agosto, i carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Treviglio che hanno arrestato in flagranza di reato un extracomunitario marocchino, 22enne, senza fissa dimora ed irregolare sul territorio nazionale, per detenzione di hashish e cocaina. L’arresto scaturiva a seguito dei mirati controlli svolti dai carabinieri in Corso Europa di Ciserano, località Zingonia, luogo di ritrovo di soggetti extracomunitari dediti allo spaccio di stupefacente. Nella circostanza i carabinieri all’atto di procedere al controllo di un gruppo di extracomunitari che stazionavano lungo Corso Europa, notavano il marocchino, che si allontanava velocemente dal luogo alla guida di una bicicletta da donna, con lo scopo di eludere il controllo.

Leggi anche:  Tentati furti, in due finiscono nei guai

Il sospetto inseguito dai carabinieri

Ne scaturiva un inseguimento di qualche centinaio di metri lungo Corso Europa di Zingonia, al termine del quale l’extracomunitario abbondonava la bicicletta tentando anche una fuga a piedi, ma veniva bloccato dai militari, con non poca difficoltà. Il 22enne, infatti, tentava di divincolarsi per assicurarsi l’impunità. L’immediata perquisizione personale consentiva ai militari di rinvenire nella tasca dei pantaloni un involucro in plastica contenente 18 grammi circa di cocaina e 10 grammi di hashish.
Su disposizione del PM di turno, l’arrestato è stato quindi rinchiuso nelle camere di sicurezza della Compagnia carabinieri di Treviglio, in attesa dell’udienza di convalida prevista stamattina al Tribunale di Bergamo.

TORNA ALLA HOME