Rogo in un capannone in via Giacomo Grippa, circa 70mila euro di danno per i proprietari del magazzino che custodiva golf cart. E’ successo ieri, 27 novembre 2019, nella zona industriale di Caravaggio a ridosso di via Treviglio.

Incendio Caravaggio

Le fiamme, per motivi ancora da chiarire, sono divampate ieri nella zona produttiva di Caravaggio. Erano circa le 12.30 quando è scattato l’allarme nel capannone dove, fortunatamente, in quel momento non c’era nessuno. Sul posto si sono precipitate quattro squadre di Vigili del fuoco che solo dopo due ore di lavoro sono riusciti a domare le fiamme che hanno danneggiato tutta la merce all’interno della struttura e anche il tetto del capannone.

Indagano i carabinieri

Nella zona produttiva di Caravaggio sono intervenuti anche i carabinieri che stanno indagando sull’origine del rogo, anche se al momento sembra si possa escludere l’origine dolosa. Controlli effettuati anche nel capannone adiacente a quello che ha preso fuoco, balzato agli onori delle cronache questa primavera. All’interno i carabinieri vi avevano trovato tonnellate di indumenti usati destinati probabilmente al mercato africano e ogni tipo di rifiuti, tra pneumatici, plastica e componenti elettrici.

Leggi anche:  Pelletteria abusiva gestita da cinesi a Caravaggio: fabbricavano falsi Calvin Klein

Danni per 70mila euro

I danni sono stati ingenti: circa 70mila euro di merce andata completamente distrutta, oltre al soffitto della struttura. Il capannone è utilizzato da un’azienda pugliese che commercializza golf cart. Proprio a Caravaggio venivano infatti stoccati tutti i mezzi destinati al mercato del Nord Italia. Una trentina le golf cart andate distrutte nell’incendio.

TORNA ALLA HOME