Incendio Romano, ecco come aiutare gli sfollati. In campo anche la Caritas.

La macchina della solidarietà

Caritas, Comune, associazioni, privati cittadini. Si è mossa già la mattina seguente al grande incendio di viale Montecatini, a Romano, la macchina della solidarietà per i 24 sfollati. Ma ora il Comune ha deciso di fare una sintesi delle iniziative per il supporto delle otto famiglie rimaste senza casa, coordinando il lavoro di tutti. A fare il punto, con un post, è il sindaco Sebastian Nicoli, dal profilo Facebook ufficiale del Comune.

La vicinanza dell’Amministrazione

“L’Amministrazione Comunale manifesta la propria vicinanza alle famiglie coinvolte nell’incendio della palazzina in Viale Montecatini 48. Alle azioni attivate per la gestione dell’emergenza abitativa contingente, si stanno mettendo in atto, anche grazie alla disponibilità manifestata dalla cittadinanza e da diversi Enti e organizzazioni del territorio, le seguenti iniziative” scrive.

La Caritas raccoglie generi di prima necessità

La Caritas inter parrocchiale di  in Piazza Fiume, sarà aperta martedì e giovedì dalle ore 14.30 alle ore 17  per la raccolta di generi di prima necessità (vestiario, calzature, biancheria, ecc). Qualora emergessero particolari necessità verrà comunicato successivamente.

Leggi anche:  La Protezione civile incontra i cittadini FOTO

L’Agenzia della casa è aperta

L’Agenzia per la Casa  del Comune, con sede  all’Ufficio Servizi Sociali in Via Cesare Battisti n. 5, sarà aperta straordinariamente martedì 21 agosto dalle ore 10 esclusivamente per le famiglie colpite dall’incendio al fine di ascoltare le loro esigenze abitative, contribuire all’incrocio della domanda e offerta e fornire tutta la consulenza necessaria al proprietario e all’inquilino per l’eventuale stipula di contratti di locazione.

Vuoi mettere a disposizione un locale?

Coloro che volessero mettere a disposizione abitazioni, potranno segnalarlo presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Romano di Lombardia dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,00 al numero 0363 982362.

Il grazie del sindaco ai soccorritori

Il primo cittadino si è rivolto nelle scorse ore alla città.