La Polizia di Stato di Treviglio continua l’attività diretta a prevenire lo spaccio di stupefacenti intensificando i controlli soprattutto alla Stazione Ovest e nella zona nord dove vengono segnalati degli spacciatori.

Inseguimento a Treviglio

In particolare intorno a mezzanotte tra sabato e domenica pomeriggio un equipaggio delle “Volanti” del Commissariato, ha notato una “Ford Fiesta” di colore grigio metallizzato in via Pontirolo. Dato che tale auto alcune settimane prima era stata sottoposta a fermo amministrativo per violazioni al codice della Strada, e quindi non poteva circolare, gli agenti sono intervenuti rapidamente la direzione di marcia iniziando l’inseguimento.

Abbandona l’auto ma viene bloccato

Il conducente della “Ford Fiesta” ha aumentato l’andatura per non farsi fermare dagli agenti e nel tentativo di dileguarsi si è infilato in via Fasanini. Dopo circa un centinaio di metri si è però reso conto che era priva di sbocco. Ha abbandonato quindi la macchina e ha cercato di dileguarsi a piedi, ma è stato prontamente bloccato dagli agenti, che avevano notato anche che si era disfatto di qualcosa lanciandola sotto le macchine parcheggiate.

Con sé 43 dosi confezionate

Gli agenti hanno quindi trovato e recuperato 43 dosi di stupefacente accuratamente confezionate. La persona è stata accompagnata in Commissariato, sottoposta a foto-segnalamento e prelievo delle impronte ed identificata per T.M. 20enne cittadino egiziano, in regola con le norme sul soggiorno, con alcuni precedenti per reati contro il patrimonio e gli stupefacenti.

Leggi anche:  Attimi di paura nella Rsa, operaio precipita da quattro metri

Arrestato

Le 43 dosi di stupefacente che, dalle verifiche fatte con i reagenti in uso alla Polizia Scientifica, sono risultate essere 20 dosi di cocaina e 23 dosi di eroina, sono state poste sotto sequestro e il fermato tratto in arresto ed associato alle celle di sicurezza del Commissariato, in attesa del giudizio direttissimo fissato per la mattina di lunedì.

L’auto sottoposta a sequestro

Infine la “Ford Fiesta” è stata sottoposta a sequestro per la confisca, in quanto già sottoposta a fermo amministrativo alcune settimane prima, sempre nell’ambito dei servizi anti spaccio. L’auto, in via Terni, era infatti stata bloccata con a bordo il figlio del noto personaggio “Tyson” (estradato in Egitto perché condannato per omicidio), giovane figlio anche lui già noto alle forze dell’ordine per essere stato in passato tratto in arresto; lo stesso era in compagnia di altri due giovani, uno dei quali appunto alla guida senza patente.

TORNA ALLA HOME