Inseguito e bloccato dai carabinieri, pusher in manette a Verdello. E’ successo ieri pomeriggio, 18 novembre 2019, intorno alle 17 durante il consueto pattugliamento del territorio da parte dei carabinieri della Sezione Radiomobile del Comando Compagnia di Treviglio.

Inseguito e bloccato a Verdello

I militari dell’Arma hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione di cocaina il cittadino marocchino M.M., 31enne, disoccupato e pregiudicato, in regola con i documenti per la permanenza sul territorio nazionale. I carabinieri, dopo aver intercettato ad Arcene una Lancia Ypsilon, hanno invano invitato l’uomo alla guida a
fermarsi per sottoporsi a un controllo di polizia. Nel tentativo di darsi alla fuga, è scaturito un inseguimento proseguito fino a Verdello, in via Cerase, dove i militari sono riusciti a fermare l’auto e arrestare l’uomo alla guida che nel mentre, abbandonata la vettura, e tentato di disfarsi di un grosso involucro in cellophane, aveva cercato di dileguarsi nei campi.

Trovata droga ma anche contanti

Recuperato l’involucro lanciato per terra ed eseguita la perquisizione personale, sono stati complessivamente rinvenuti 50 grammi di cocaina. La successiva perquisizione domiciliare eseguita a casa dello spacciatore, a Lurano, consentiva di rinvenire e sequestrare oltre 8.700 euro, somma suddivisa in banconote di piccolo taglio e ritenuta provento dello spaccio. Dopo una notte passata in cella l’arrestato, nella mattinata di oggi, dovrà comparire davanti al Tribunale di Bergamo per la convalida del fermo e il giudizio in direttissima.

Leggi anche:  Tentati furti, in due finiscono nei guai

TORNA ALLA HOME