Il ladro seriale, un 26enne albanese era rientrato sul territorio nazionale senza autorizzazione a seguito di un provvedimento di espulsione per ricettazione. Tra la refurtiva trovata anche un calice cesellato rubato in una chiesa bergamasca.

Ladro seriale arrestato a Milano

La Polizia di Stato ieri, venerdì 31 agosto alle 18, ha sottoposto a fermo un cittadino albanese di 26 anni, in quanto gravemente indiziato di svariati furti commessi nel capoluogo ed in provincia negli scorsi mesi estivi. Il soggetto è stato arrestato perché rientrato sul territorio nazionale senza speciale autorizzazione a seguito di un provvedimento di espulsione emesso nel 2016. Il personale del Commissariato Greco-Turro, a seguito di accertamenti svolti su alcune autovetture notate in situazioni sospette, ha proceduto in Viale Sarca al controllo del cittadino albanese.

Dopo il fermo le perquisizioni

In particolare, all’interno del domicilio del 26enne, in Viale Sarca, e di un box a lui in uso in Viale Sondrio sono stati rinvenuti 4000 euro in contanti, nonché numerosi oggetti di valore. Tra questi valuta estera, orologi di marca, quadri antichi e d’autore, argenteria (tra cui un calice in argento cesellato), gioielli in oro e pietre preziose. Alcuni oggetti sono di provenienza illecita e a seguito degli accertamenti esperiti sono risultati essere provento di svariati furti in appartamento, come da relative denunce sporte il 28 luglio, 26 e 31 agosto, rispettivamente relative a 2 appartamenti di Viale Fulvio Testi e ad una chiesa in provincia di Bergamo. Le persone derubate sono state invitate in Commissariato per la restituzione di parte della refurtiva, mentre per i restanti oggetti sono in corso accertamenti tesi all’individuazione dei legittimi proprietari.

Leggi anche:  Ruba un albero di Natale del Comune, ma viene beccata dalle telecamere

Un ladro con “laurea”

Il 26enne albanese, nonostante la sua posizione di irregolare sul territorio nazionale, è risultato ai militari pienamente inserito nel circuito cittadino, frequentando palestre, università e circoli ricreativi. Inoltre, l’uomo può fregiandosi di una laurea in Economia Politica, di un master e di una specializzazione conseguiti presso l’università Bocconi di Milano.

TORNA ALLA HOME