Carabinieri e Ispettorato del lavoro a sorpresa durante la Notte dei commercianti di Caravaggio, ma la festa non si ferma. Buona la prima per manifestazione organizzata sabato sera dalla collaborazione tra la Pro loco e i commercianti caravaggini nonostante un furori programma che ha lasciato un po’ di amaro in bocca agli esercenti.

Lavoro nero, locali multati

A guastare la festa ci ha provato la visita, a sorpresa, di carabinieri e Ispettorato del lavoro che dalle 21 alle 00.30 ha visitato diversi locali caravaggini elevando anche alcune multe a dir poco salate. Un’operazione di controllo di routine che fa capo a un protocollo d’intesa sovraccomunale per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro.

“Capisco che sia il loro dovere, per carità nessuno vuole metterci il becco, però in serate come questa è davvero controproducente – ha commentato il presidente della Pro loco Giuseppe Robecchi – Vedersi piombare un controllo per il lavoro nero, anche quando magari tutto è in regola, rovina la serata agli esercenti e ai clienti. Posso capirlo durante l’anno, ma nelle feste come queste quando i locali hanno la possibilità di incassare qualche euro in più e guadagnare clienti non è accettabile. Dispiace davvero per i locali che hanno subito i controlli e sicuramente come Pro loco non ci fermeremo ma lavoreremo per riuscire a trovare il modo di rendere tutto a norma per i prossimi appuntamenti”.

Diversi i locali sanzionati per la presenza di personale in nero: multa da diverse migliaia di euro e chiusura forzata per un giorno.

Buona la prima

La serata è stata archiviata comunque, come un successo. Una prima occasione per salutare l’estate e aiutare il commercio cittadino a conquistarsi un palcoscenico più attraente per attirare nuovi clienti con musica, dj set, spettacoli e soprattutto buon cibo e prodotti di qualità.

“La prima edizione della Notte dei commercianti è stata una grande soddisfazione per tutti – ha commentato Robecchi – Abbiamo registrato la partecipazione di circa il 30% dei commercianti e il bilancio della serata è sicuramente ottimo. All’una di notte c’erano ancora molte persone in giro per le strade e il riscontro è stato positivo”.

L’idea di una Notte dei commercianti era nata lo scorso anno, ma si è concretizzata solo negli ultimi mesi. Un vero banco di prova per i commercianti chiamati, oggi più che mai, a lavorare insieme.

“E’ la prima pietra di una cattedrale quasi impossibile, ma ci siamo riusciti – ha aggiunto Robecchi – L’obiettivo è rafforzare la collaborazione tra i commercianti, per questo la notte a loro dedicata sarà un appuntamento fisso fino al 2023 (quando si concluderà la presidenza di Robecchi, ndr) per ribadire che la Pro loco c’è e sta lavorando sodo”.

E per la Notte bianca si va… in spiaggia

E lo dimostrano i preparativi per la «Notte bianca» che quest’anno porterà tutti in riva al mare.
Caravaggio Beach, questo sarà il tema 2019, dà l’appuntamento al prossimo 20 luglio per una serata da non perdere.

“Stiamo lavorando per mettere a punto gli ultimi dettagli – ha spiegato il presidente della Pro loco Giuseppe Robecchi – Quest’anno vogliamo stupire”.

Una città che si trasforma in un lungomare animato da musica e spettacoli. E la sabbia? Potrebbe esserci anche quella…

“Ci piacerebbe organizzare un piccolo torneo di beach volley ma le limitazioni e le autorizzazioni sono molte – ha detto – CI stiamo lavorando, non è facile fermarci”.

TORNA ALLA HOME