Sono stati gli altri ospiti, preoccupati, a chiamare i carabinieri. Martedì mattina attorno alle 9,  le urla provenienti da quella stanza del Motel Più di Monte Cremasco, dove poche ore prima si era ritirata una coppia della zona, avevano fatto davvero temere il peggio.

Lite al motel per futili motivi

Lui, un 28enne marocchino. Lei una giovane italiana. In realtà si trattava di una lite per futili motivi, fortunatamente senza conseguenze. Una lite furibonda. Tanto che quando i carabinieri sono arrivati sul posto ci hanno voluto vedere chiaro.

Sono quindi scattate le indagini. I militari hanno identificato i due protagonisti, scoprendo che erano tutt’altro che “normali” clienti di un motel di provincia. Sul ragazzo pendevano infatti diversi decreti di espulsione dal territorio italiano emessi dai Prefetti di Milano e Siracusa, oltre che diverse altre ordinanze, sempre per clandestinità. Hanno quindi deciso di perquisirlo e addosso gli hanno trovato sette grammi di cocaina e anche una dose di eroina.

Leggi anche:  Inseguito e bloccato dai carabinieri, pusher in manette a Verdello

Denunciato a piede libero

L’uomo è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Cremona per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e la sua posizione, irregolare sul territorio nazionale, segnalata agli organi competenti con la conseguente emissione del Decreto di Espulsione da parte del Prefetto di Cremona e l’Ordine di espulsione del Questore.

TORNA ALLA HOME