A processo la Maga Valery, una donna di Fara Olivana ha dilapidato una fortuna per sottoporsi ai suoi riti legati a problemi sentimentali.

Maga Valery e un patrimonio sparisce

La sedicente maga, all’Angrafe Elvira Di Lorenzo, 79 anni, è accusata di circonvenzione di incapace. Dal 2011 alla fine del 2013, avrebbe sottoposto una donna di 45 anni residente a Fara Olivana con Sola a dei riti magici per risolvere le sue pene d’amore. Un rituale costosetto, se è vero che è riuscita a carpirle 600mila euro. La “maga”, nata a Fermo ma residente a Milano, è stata rinviata a giudizio a Cremona.  Il 2 ottobre dovrà affrontare il processo.

Coinvolte altre tre persone

Nei guai anche il figlio Giuseppe Andò, napoletano di 56 anni, e due finti clienti che, stando alla ricostruzione effettuata dal sostituto procuratore Haria Prette, avrebbero commesso il reato in concorso con la 79enne. La vittima ha dilapidato il suo patrimonio e quello dei genitori, per poi rivolgersi a una banca e ottenere un finanziamento e persino sottrarre denaro dai conti correnti della società dove faceva l’impiegata.