I carabinieri di Osio Sotto hanno allontanato da casa un 25enne accusato di maltrattamenti ai danni dei suoi parenti. Per lui il divieto di avvicinamento come misura cautelare.

Maltrattamenti

Sabato 3 agosto i carabinieri della stazione di Ossio Sotto hanno emanato una misura cautelare nei confronti di un 25enne italiano al quale è fatto divieto di avvicinarsi ai suoi famigliari. Il giovane si è reso responsabile di ripetuti atti di violenza fisica e psicologica perpetrati ai danni della madre e di due sorelle che vivono sotto lo stesso tetto del maltrattante.

Obbligo di allontanamento

I primi maltrattamenti sono in iniziati nel 2018 e proseguivano tuttora. Il giovane, senza un lavoro stabile e propenso all’abuso di droga, aggrediva quasi quotidianamente madre e sorelle. Ora verbalmente, ora fisicamente. Oggetto delle sue richieste, denaro che il 25enne estorceva alle donne per acquistare gli stupefacenti. Ora il giovane non potrà avvicinarsi all’abitazione e ai luoghi frequentati abitualmente da madre e sorelle.

TORNA ALLA HOME