Una folla di amici e centauri sta partecipando ora alle esequie di Matteo Milani, lo sfortunato 19enne che ha perso al vita domenica in un incidente.

Un corteo infinito per Matteo Milani

Centinaia di motociclisti hanno preceduto il corteo funebre lungo le vie del paese fino alla chiesa parrocchiale, dove si sono svolti i funerali, cominciati alle 17. C’erano tutti accanto alla famiglia straziata dal dolore. I centauri,  la squadra di pallavolo, perfino la fanfara dei “Bersaglieri Scattini” di Bergamo, dove milita il papà Paolo.  Nell’omelia il parroco ha fatto riferimento alla morte di Lazzaro e alla presenza di Gesù che soffre con noi. Poi ha fatto una riflessione: “Non c’è tempo, non sappiamo quanto durerà la nostra vita e non possiamo perdere tempo in scelte sbagliate, relazioni superficiali o in divertimenti che distruggono, come alcol e droga”.

TORNA ALLA HOME