Aggiornamento: Ecco i primi risultati

Le attività di Polizia Giudiziaria conseguenti alla maxi operazione di Zingonia di stanotte sono tuttora in corso all’interno della Caserma della Compagnia carabinieri di Treviglio. Ecco i primi risultati: sono trenta gli stranieri irregolari rintracciati dai militari dell’Arma intervenuti in forza nei tre complessi condominiali “Anna” di via Bologna di Ciserano. In prevalenza si tratta di marocchini, ma sono stati individuati anche nigeriani e transessuali brasiliani, tutti quanti clandestini sul territorio nazionale e molti di loro anche con alle spalle già altri precedenti di polizia e penali. Circa un chilo e mezzo lo stupefacente recuperato: hashish, marijuana, cocaina ed eroina. Diffuso poi il degrado rilevato negli appartamenti perquisiti, come anche gli allacci abusivi.

Ecco il video dell’operazione:


Maxi blitz a Zingonia nella notte, perquisite le Torri. E’ l’operazione “Nuova Zingonia 2” condotta dai carabinieri della Compagnia di Treviglio quella scattata questa notte a Ciserano. Circa 150 i militari impegnati nell’esecuzione di diverse decine di decreti di perquisizione domiciliare e locale nei “palazzoni dello spaccio e del traffico di armi”.

Maxi blitz a Zingonia

Da questa notte, circa 150 carabinieri sono impegnati nell’ennesima massiccia attività di polizia giudiziaria affidata alla Compagnia carabinieri di Treviglio, da quasi due anni comandata dal capitano Davide Onofrio Papasodaro. Su delega del sostituto procuratore Carmen Pugliese della Procura della Repubblica di Bergamo, i militari dell’Arma della Bassa Bergamasca, con il supporto operativo del Comando pprovinciale carabinieri di Bergamo, del personale del 3^ Reggimento carabinieri di Milano, l’assistenza specializzata del 2° Nucleo elicotteri carabinieri di Orio al Serio (per l’occasione munito di faro notturno e telecamera a infrarossi) e dei Nuclei cinofili di Casatenovo e Orio al Serio (impiego di più unità cinofile per la ricerca di armi e droga), stanno eseguendo diverse decine di decreti di perquisizione locale e domiciliare negli appartamenti dell’area sensibile di “Zingonia” di Ciserano e precisamente in via Bologna.

Tre condomini perquisiti in contemporanea

Questa volta, come nel precedente maxi blitz del 20 marzo scorso, sono in corso di perquisizione ben 3 complessi condominiali in contemporanea, gli “Anna” precisamente, e non solo quindi un palazzone come nelle precedenti operazioni. Si tratta quindi di una delle più estese attività di Polizia Giudiziaria degli ultimi anni per il controllo del territorio nel territorio non solo della Bergamasca ma di tutta la Lombardia.

Leggi anche:  Giulianini d'oro, ecco chi sono i benemeriti ciseranesi FOTO

Un intero quartiere, di fatto, verrà quindi controllato e perquisito “a tappeto” dai carabinieri per la ricerca di droga e armi.

Collaborazione di Vigili del fuoco a Polizia locale

Si tratta dell’ottava operazione che segue quelle del il 15 novembre 2016, il 26 gennaio 2017, il 9 marzo 2017, il 25 maggio 2017, il 27 luglio 2017, il 19 settembre 2017 e il 20 marzo 2018, sempre a cura della Compagnia di Treviglio e dei militari di rinforzo del Comando provinciale di Bergamo. Anche in questa occasione stanno collaborando anche i Vigili del fuoco del Comando provinciale di Bergamo, per quanto riguarda in particolare le esigenze relative all’eventuale rimozione di ostacoli fissi, ed alcune squadre della Polizia locale di Ciserano per quanto attiene invece le attività di sicurezza secondaria e di viabilità.

Verranno abbattuti anche gli “Anna”

Oltre alla straordinarietà della massiva perquisizione di 3 blocchi di edifici insieme, altra importante novità è il prossimo abbattimento degli stessi, oltre che dei condomini “Athena”, in corso appunto di definizione da parte del Comune di Ciserano, della Regione Lombardia e dell’Aler. L’intera zona è stata completamente cinturata dai militari dell’Arma dei carabinieri in assetto operativo in un intervento “ad alto impatto”.

Seguiranno notizie di dettaglio ad operazione conclusa.

TORNA ALLA HOME