Nuova operazione anticrimine dei carabinieri di Treviglio in piazza Affari a Verdellino. Ancora arresti, denunce e sequestri di droga. Impiegata anche l’unità cinofila.

Arresti e denunce

Ieri, nella fascia oraria pomeridiano-serale, i carabinieri di Treviglio hanno eseguito un’operazione anticrimine nell’area di Zingonia. Impiegando sia personale in divisa che in borghese, hanno cinturato la piazza con alcune decine di militari e fermato gli spacciatori. Durante la retata a Zingonia i carabinieri hanno raccolto due etti fra cocaina e hashish.

Aggredito un militare

Durante le operazioni di controllo, un marocchino 20enne ha aggredito un militare. La prognosi del carabiniere ferito è di 5 giorni. Su disposizione del PM di turno, lo straniero, in stato di clandestinità, è stato temporaneamente ristretto presso le camere di sicurezza della Treviglio in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata di lunedì.

Altre espulsioni

Altri quantitativi di droga sono stati poi recuperati dai carabinieri perquisendo tre stranieri, con un’età compresa tra i 25 e i 35 anni, tutti clandestini. Per i tre, oltre alle contestazioni derivanti dalla detenzione illegale di droga, è stata avviata la relativa procedura per l’espulsione amministrativa. Nascosto tra la vegetazione, i militari hanno anche recuperato un panetto di hashish, del peso di circa un etto.

Leggi anche:  Salvini a Bergamo: "Zingonia è un modello: da degrado a buon governo" VIDEO

TORNA ALLA HOME