Morto per una puntura d’insetto: neanche l’intervento dei medici a bordo dell’elicottero dell’ospedale Sant’Anna di Como è riuscito a salvare la vita a un uomo stroncato a 47 anni da un arresto cardiocircolatorio. Il dramma si  è consumato ieri sera a Olginate, nel Lecchese.

Morto per una puntura d’insetto

Come racconta GiornalediLecco.it, quel che è certo è che la richiesta di soccorsi è partita intorno alle 20. I familiari del 47enne, non vedendolo rientrare a casa come di consueto, hanno fatto scattare l’allarme. Subito le ricerche si sonno concentrate in  un’area boschiva sopra Olginate, sulla collina di Consonno, dove poi l’uomo è stato trovato.

Arresto cardiocircolatorio

Le cause dell’arresto cardiocircolatorio non sono ancora chiare. Ma tra le ipotesi c’è quella di una puntura di insetto che potrebbe aver causato uno choc anafilattico al 47enne.

Cos’è l’anafilassi

Da Wikipedia:

L’anafilassi è definita come «una grave reazione allergica a rapida comparsa e che può causare la morte».[1] Nelle forme più gravi si parla di «shock anafilattico». È causata da una particolare forma di ipersensibilità, comunemente detta “allergia”, verso una sostanza antigenica (detta allergene). Le cause più comuni comprendono punture di insetti, alimenti e farmaci.

Leggi anche:  Annegati nell'Adda, anche quest'estate è una strage INTERVISTA