Tragedia questo pomeriggio, giovedì, a Covo. In via Bartolomeo Colleoni un uomo di nazionalità pakistana ha perso la vita  a causa di un malore improvviso che l’ha colpito durante un controllo da parte della Guardia di Finanza.

Malore, muore in via Colleoni

L’uomo, 40enne, viveva in via Colleoni con la moglie e due figli. Questo pomeriggio si trovava al lavoro, in un autolavaggio della zona, quando sul posto è arrivata una pattuglia della Finanza per un controllo di routine per la repressione del lavoro nero. L’uomo era sprovvisto di documenti ed è quindi stato accompagnato a casa a Covo per prenderli.

Inutile la rianimazione

Si trovava davanti alla propria abitazione, e si accingeva ad entrarvi, quando è stato colto da un malore improvviso. E’ stato quindi subito  soccorso dagli operatori  della Guardia di Finanza presenti, che hanno fatto di tutto per salvargli la vita. Immediatamente è stato anche  lanciato l’allarme e sul posto è arrivata un’autoambulanza e l’elisoccorso. Per lui però non c’era più nulla da fare: il malore è stato fulminante e tutti i tentativi di rianimazione  sono stati vani. L’uomo è deceduto davanti agli occhi dei finanzieri e di alcuni amici giunti sul posto.