I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Bergamo, nel corso di un servizio di controllo del territorio nel comune di Urgnano, hanno sequestrato 35 kilogrammi di hashish e tratto in arresto un 45enne incensurato originario del Marocco, residente a Martinengo. Si tratta dell’ennesimo colpo al narcotraffico nella Bassa bergamasca orientale, dopo le tantissime operazioni avvenute tra Romanoe la Calciananegli ultimi anni.

Solo settimana scorsa in un blitz era stato sgominato l’ennesimo sodalizio, un barianese è tuttora in fuga.

Finanza rintraccia 35 chili di droga

Durante una perlustrazione di Urgnano, ieri, i Finanzieri hanno notato una macchina parcheggiata lungo una via centrale  di Urgnano, una Volkswagen Golf mal ridotta, quasi in stato di abbandono, il cui proprietario non è stato possibile rintracciare nell’immediato.  Considerata la sua irreperibilità, i militari si sono messi subito sulle sue tracce, senza però lasciare incustodita l’autovettura.

Rintracciato il proprietario

Grazie all’incrocio delle informazioni acquisite attraverso l’interrogazione delle banche dati in uso e sulla scorta di attività di osservazione e pedinamento sul territorio, il proprietario del veicolo abbandonato è stato individuato – nel giro di poche ore – nei pressi di un centro commerciale di Ghisalba. Avvisato il Magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Bergamo, Dottor Antonio Pansa, i Finanzieri hanno dato corso alla perquisizione dell’automezzo e dell’abitazione dell’uomo, a Martinengo.

Leggi anche:  Cagnolina rapita per una notte, è giallo

Nell’auto abbandonata 35 chili di hashish

All’interno del baule della Golf sono stati trovati, in un sacco di plastica, 35 kilogrammi di hashish, suddivisi in 350 panetti da 100 grammi l’uno e circa 10 grammi di cocaina, mentre nell’abitazione sono stati rinvenuti, all’interno di una cassaforte nascosta dietro alcune piastrelle che rivestivano una parete oltre 3.000 euro in contanti. Sui panetti di hashish è impressa la sigla “Porsche”, che sta ad indicare il fornitore e la provenienza dello stupefacente. Si tratta di una partita di droga di alta qualità, che sul mercato dello spaccio avrebbe potuto fruttare oltre 80 mila euro.

Arrestato per narcotraffico

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di traffico di sostanze stupefacenti e condotto, dopo i rilievi di rito, in carcere a Bergamo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

TORNA ALLA HOME