Non si ferma all’Alt dei carabinieri: arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. E’ successo ieri mattina, 26 novembre 2019, ad Agnadello.

Non si ferma all’Alt e fugge

In manette è finito K.A., 34 anni marocchino, pregiudicato domiciliato nel milanese. A fermarlo, durante un servizio di controllo sul territorio, sono stati i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Crema. I militari, che si trovavano sul territorio di Agnadello, hanno intimato l’Alt a una vettura che stava procedendo nella loro direzione, ma in seguito alla richiesta di fermarsi per un controllo il conducente ha tentato di invertire la marcia per fuggire.

Inseguimento nei campi

L’inseguimento è scattato immediatamente, ma poco dopo il 34enne ha abbandonato l’auto sul ciglio della strada per tentare la fuga nei campi vicini, senza però riuscirci. Raggiunto dai carabinieri il fuggitivo ha comunque tentato di opporre resistenza energicamente cercando di liberarsi dalla presa, ma alla fine è stato bloccato.

Accompagnato negli uffici della Compagnia di Crema per gli accertamenti di rito, i militari hanno accertato, anche, che a suo carico era stato adottato un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale al quale lo stesso non aveva ottemperato.
Il Magistrato di turno della Procura della Repubblica di Cremona, informato dai militari dell’accaduto, ha disposto la custodia dello straniero nelle camere di
sicurezza dell’Arma in attesa della direttissima che si svolgerà nella tarda mattinata di oggi.

Leggi anche:  Inseguito e bloccato dai carabinieri, pusher in manette a Verdello

TORNA ALLA HOME