Nuova operazione antidroga dei carabinieri della Compagnia carabinieri di Treviglio a Zingonia. Ieri pomeriggio due arresti a Osio Sotto, Zingonia si conferma essere lo snodo focale dello spaccio in tutto il Nord Italia.

Operazione antidroga

A poche ore dall’ultima analoga operazione ieri sono stati arrestati in flagranza di reato altri due soggetti. L’accusa è  concorso di persone in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri hanno in particolare catturato due italiani. Si tratta di un uomo di 46 anni ed una donna di 35 anni, entrambi residenti in provincia di Lecco. I due si sono recati a Zingonia per un carico di droga.

Arrestati due lecchesi con precedenti

I militari hanno seguito i due e li hanno fermati a Osio Sotto (BG). Li hanno trovati in possesso di circa mezzo kg di hashish suddiviso in cinque panetti, oltre ad una dose di cocaina. L’uomo, un pregiudicato per reati vari, e la donna, anch’essa con alle spalle alcuni precedenti di polizia, su disposizione del PM di turno, sono stati quindi temporaneamente ristretti presso le camere di sicurezza della Compagnia di Treviglio, in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata odierna davanti al Tribunale di Bergamo. Il cane che i due avevano in auto è stato affidato al Servizio Veterinario cittadino. L’animale è privo di chip identificativo

Leggi anche:  Maxi blitz a Palosco, ecco i risultati dell'operazione

Gli arresti raggiungono quota 200

Con i due arresti di ieri sale a 200 il numero complessivo degli arresti eseguiti dalla Compagnia di Treviglio sotto il comando del capitano Davide Papasodaro. Rispetto lo stesso periodo dell’anno precedente, il trend operativo dei militari della Bassa Bergamasca è quindi in crescita, di fatto più di un arresto al giorno, tra attività in flagranza di reato ed esecuzione di provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria a seguito di indagini.