Operazione antidroga dei carabinieri della Compagnia di Treviglio a Romano. Ieri sera i militari hanno inferto un nuovo durissimo colpo al traffico di sostanze stupefacenti nel territorio della Bassa Bergamasca.

Operazione antidroga a Romano

Ieri sera maxi operazione antidroga dei carabinieri della stazione di Romano di Lombardia.  Sequestrati 12 kg di cocaina ed oltre 114.000 euro in contanti. Tre arresti e due denunce. Dispiegati nell’occasione in forze, hanno fermato due autoveicoli di media cilindrata notati nei pressi del parcheggio di un supermercato cittadino. Dopo un breve pedinamento, in via Dosso Pagano, gli investigatori dell’Arma hanno quindi deciso di intervenire, arrestando così in flagranza di reato i tre, tutti e tre incensurati sino a quel momento.

In manette tre albanesi

I militari hanno arrestato tre albanesi tra i 24 e i 40 anni e denuciato altre due persone a piede libero. Denunciato poi in stato di libertà in concorso anche un altro albanese, proprietario dell’abitazione dove gli investigatori ritengono si sarebbe perfezionato lo scambio di droga, ma nache la sua fidanzata, una giovane italiana. La posizione dei due è tuttora al vaglio della Magistratura Bergamasca. I tre arrestati, su disposizione del PM di turno, Nicola Preteroti, sono stati quindi associati alla casa circondariale di Bergamo. Nei prossimi giorni saranno sottoposti ad interrogatorio di convalida davanti al GIP del Tribunale di Bergamo.

Soldi e droga nascosti su due auto

In un vano porta oggetti di un’auto, accessibile soltanto mediante congegno meccanico, sono stati rinvenuti diversi pacchetti di banconote, per un totale di 114mila euro in contanti. Sull’altra autovettura, di fatto ispezionata approfonditamente presso un’officina, erano invece stati occultati dieci panetti di cocaina per un totale di 12 kg.

Leggi anche:  Giovane donna sfrattata a Caravaggio, presidio di Unione Inquilini

In casa presse per confezionare la cocaina

Perquisita anche l’abitazione dove probabilmente sarebbe avvenuto lo scambio della droga con il denaro e, quindi, da dove sarebbero partiti gli ordini di spaccio sul territorio della provincia e non solo. Nel garage sono state rinvenute e sequestrate anche alcune presse in metallo, probabilmente utilizzate per confezionare la droga.

Un duro colpo al traffico di stupefacenti

Si tratta di uno dei sequestri di cocaina più ingenti degli ultimi anni nel territorio della Bergamasca ed in particolare di cocaina. Al dettaglio, lo stupefacente rinvenuto, di buon grado di purezza, avrebbe fruttato diverse centinaia di migliaia di euro sul mercato al “dettaglio”. Con quest’ultima importante operazione di polizia giudiziaria, i carabinieri della Bassa Bergamasca ritengono così di aver dato un’importante risposta al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio della Pianura.Uun livello sicuramente ben “superiore” alle ordinarie attività di traffico “su piazza”.