Consegna la droga e viene colto in flagrante dalla Polizia di Stato. Dopodiché nell’abitazione di un quarantenne di Cassano d’Adda sono stati rinvenuti oltre seimila euro in contanti.

Consegna la droga sotto gli occhi dei poliziotti

Un quarantenne, residente a Cassano d’Adda è stato sorpreso ieri pomeriggio, mercoledì 18 settembre, a Milano mentre consegnava un pacco di cocaina a un trentanovenne del posto.  L’attività investigativa, svolta dalla squadra mobile della Questura, ha permesso di arrestare in flagranza di reato un italiano di trentanove anni e un cittadino italiano di origini marocchine di 40, protagonisti della compravendita di circa 500 grammi di cocaina.

La dinamica dell’arresto

I poliziotti hanno notato l’uomo di 39 anni giungere da Viale Forlanini a bordo di uno scooter per poi fermarsi in via Ardigò e attendere l’arrivo del quarantenne giunto, successivamente, a bordo di un’auto. Gli agenti hanno assistito allo scambio della droga quando entrambe le persone erano a bordo del veicolo in sosta e pertanto sono state fermate. Nella circostanza il trentanovenne, volto noto alle Forze dell’ordine, che ha ricevuto il panetto di cocaina dal guidatore dell’auto, ha tentato la fuga a piedi, ma è stato subito raggiunto e bloccato dai poliziotti. Il quarantenne cassanese, invece, è stato perquisito ed è stato trovato in possesso di 1.450 euro in contanti.

Leggi anche:  Condannato per evasione evade ancora dai domiciliari, arrestato

Dopo l’arresto è arrivata la perquisizione

I due uomini sono quindi stati arrestati per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Dopodiché, dalle successive perquisizioni domiciliari, gli agenti hanno rinvenuto, presso l’abitazione del trentanovenne, a Milano, circa 971 grammi di hashish, suddivisa in ovuli nascosti dentro una scatola di scarpe e 2.230 euro in contanti. Mentre presso l’abitazione del quarantenne, a Cassano d’Adda, sono stati rinvenuti e sequestrati ulteriori 6.505 euro.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.