Rapina in tabaccheria a Casale, due in manette. Sono stati arrestati i due rapinatori che il 13 giugno scorso avevano assaltato la tabaccheria di via IV novembre a Casale Cremasco.

Rapina in tabaccheria

I carabinieri della stazione di Camisano insieme agli investigatori del Nucleo Operativo, dopo laboriose indagini, hanno identificato e arrestato i due rapinatori che il 13 giugno, intorno alle 19.20, a Casale Cremasco avevano assaltato la tabaccheria di via IV Novembre. Uno dei due, a volto coperto e armato di una grossa chiave da meccanico, aveva fatto irruzione nella tabaccheria impossessandosi con una mossa fulminea del registratore di cassa, contenente oltre 500 euro cercando poi di allontanarsi indisturbato.

Aggredito il titolare

Il furto, però, non era sfuggito al titolare del negozio che ha tentato di bloccare il rapinatore ma è stato colpito al volto con la chiave ed è rimasto tramortito tanto da dover ricorrere alle cure del Pronto soccorso di Crema per suturare una profonda ferita. Il malvivente è riuscito poi a scappare raggiungendo il complice che lo aspettava a bordo di un’utilitaria con la quale sono poi fuggiti.

Leggi anche:  Maxi blitz dei carabinieri nel fortino dello spaccio a Palosco

Identificati grazie alle telecamere

Rapina in tabaccheria a Casale

La vittima, una volta ripresa dall’aggressione, è riuscita a dare l’allarme e grazie anche ai racconti dei testimoni presenti nel locale ha fornito una descrizione dei due malviventi. Immediate le ricerche dei carabinieri che, però, non hanno subito dato buon esito. Grazie alle testimonianze e alle immagini delle telecamere sparse per il paese nei giorni successivi i militari dell’Arma sono riusciti a dare un nome ai due delinquenti per i quali veniva richiesta l’emissione di una misura cautelare.

Due ventenni con precedenti in carcere

Si tratta di due malfattori cremaschi poco più che ventenni, disoccupati, con diversi precedenti alle spalle per reati contro il patrimonio, che nella giornata di ieri sono stati rintracciati, arrestati e portati in carcere a Cremona. I carabinieri sono riusciti a recuperare anche la chiave utilizzata durante la rapina. Il sindaco di Casale Antonio Grassi e la vittima, informati dell’esito positivo della vicenda, hanno ringraziato i carabinieri della stazione di Camisano, guidati dal maresciallo Marco Prete.

TORNA ALLA HOME