La Polizia locale di Romano ha denunciato tre minorenni responsabili di tentati furti, violenze e aggressioni.

Baby gang

Domenica la Polizia locale di Romano ha identificato tre minori che hanno tentato un furto all’oratorio San Filippo Neri. I tre sono anche responsabili di ripetute aggressioni ai danni di loro coetanei per depredarli di contanti e beni, come telefoni.Violenze culminate proprio domenica quando una quindicina di minori ha aggredito tre coetanei per derubarli.

L’identificazione

Dopo la rissa, tre dei quindici aggressori, hanno pensato bene di entrare all’Oratorio San Filippo Neri, dove è allestita la festa della Famiglia, tentando di rubare tra le attrezzature montate. Sfortunatamente per loro a riprenderli c’erano le telecamere di videosorveglianza che hanno colto i tre sul fatto. I denunciati sono tre minori di nazionalità marocchina, albanese e romena. L’età va dai 13 ai 16 anni. Le accuse oltre al tentato furto sono: estorsione, percosse e violenza privata.

Gli inquirenti

“Purtroppo questi episodi dimostrano che c’è un’emergenza sociale a Romano. – ha detto il comandante Arcangelo di Nardo – Serve che le famiglia dei ragazzi siano le prime a intervenire, per educare i giovani ai valori civici. Il nostro intervento oltre che a reprimere i reati ha la finalità della prevenzione, soprattutto dell’emergenza sociale. Per questo è fondamentale educare i ragazzi a stare nella legalità e nella convivenza civile”.

Leggi anche:  San Rocco fa squadra per salvare la sua rara “Danza macabra” FOTO

TORNA ALLA HOME