Sacchi con scarti in gomma abbandonati vicino la parco e sequestrati dai carabinieri. Succede a Castelli Calepio, dove i militari dell’Arma hanno ritrovato residui di lavorazione di prodotti in gomma nell’area boschiva in prossimità del parco pubblico in via don Moraschi.

Scarti in gomma abbandonati

I carabinieri della Compagnia di Bergamo hanno rinvenuto diversi sacchi contenenti scarti di lavorazione di articoli in gomma e li hanno posti sotto sequestro per violazione della normativa in materia ambientale. Nel tardo pomeriggio di ieri, 2 dicembre 2019, in seguito a una segnalazione di alcuni giovani del gruppo “Progetto eco-
sebino”, i carabinieri della Stazione di Grumello del Monte sono intervenuti nella zona boschiva vicina al parco pubblico di via don Moraschi, dove hanno accertato la presenza di alcuni sacchi contenenti scarti di lavorazione industriale, in particolare articoli in gomma “o-ring” e materiale vario impiegato nel settore automobilistico.

Indagano i carabinieri

Castelli Calepio scarti di gomma

I militari dell’Arma hanno effettuato un primo sopralluogo in cui hanno rinvenuto circa 30 kg di scarti di lavorazione in gomma, che ignoti hanno scaricato nell’area violando la normativa di settore. In un secondo momento, i carabinieri hanno esteso la bonifica a tutta l’area circostante, recuperando due ulteriori sacchi di residui industriali ed alcuni documenti di trasporto. Tutto il materiale rinvenuto, rientrante nella categoria di rifiuti speciali non inquinanti, è stato esaminato e posti sotto sequestro, in attesa di ulteriori accertamenti. L’indagine, che si inserisce in una più ampia attività di bonifica promossa dalle Istituzioni in corrispondenza del lago d’Iseo e della val Calepio, proseguirà al fine di individuare i responsabili dello smaltimento illecito di rifiuti, risponderanno della violazione della normativa in materia ambientale.

Leggi anche:  Retata dei carabinieri sulle strade: quattro patenti ritirate

TORNA ALLA HOME