Si è spento sabato 9 febbraio, Pierluigi Dellera, 81enne colonna portante dell’associazionismo di Brignano. L’uomo, infatti, è stato il fondatore dell’Auser di Brignano e presidente, ma anche consigliere comunale quando Alfredo di Landro era sindaco.

Un incidente fatale

Dellera era uscito di casa a portare fuori la spazzatura nella sera di venerdì di due settimane fa, il giorno in cui nella Bassa aveva nevicato. A causa dei gradini bagnati dalla neve, l’uomo è scivolato a terra, battendo così la testa. Una caduta che si è rivelata più grave del previsto, che gli ha provocato un ematoma, che alla fine non gli ha lasciato scampo. Infatti, dopo una settimana di ricovero all’ospedale di Treviglio, l’81enne è deceduto il 9 febbraio. I funerali si terranno domani, martedì 12, alle 10 del mattino nella chiesa parrocchiale.

Una vita dedicata agli altri

La  vita di Pierluigi è stata dedicata agli altri. L’uomo si è impegnato tantissimo per la sua comunità. Infatti, Dellera è stato consigliere comunale durante l’era Di Landro dal 1999 al 2004. Ma il suo impegno civico non si limitava alla sfera politica. L’81enne è stato il fondatore dell’Auser di Brignano. E’ grazie a lui che il circolo anziani e pensionati è diventato ufficialmente Auser, di cui fu tra l’altro presidente. L’uomo era anche molto conosciuto a Treviglio, specialmente per quanto riguarda il Cfl (cooperativa famiglia lavoro) di Treviglio.

Non solo sociale, anche la famiglia

Ma tra le passioni di Dellera non c’era solo il sociale. La famiglia infatti era al centro dell’interesse dell’81enne. Con sette nipoti, Dellera amava molto fare il nonno. Per lui i suoi tre figli Marialuisa, Paolo e Roberta insieme alla moglie Carla erano tutto. “Mio padre era davvero una persona di cuore – ha detto la figlia Roberta – non solo si impegnava per gli altri e per il sociale, ma era una persona attenta ai bisogni di chi stava peggio. Nei nostri confronti è stato un padre eccezionale, ancor più un nonno fantastico”.

Leggi anche:  Umberto Bossi, segnali costanti e continui di miglioramento

Il cordoglio del sindaco

“La notizia della scomparsa di Dellera è stato un po’ un fulmine a ciel sereno per tutta la comunità – ha detto il sindaco Beatrice Bolandrini – infatti, l’avevo incontrato alla festa del volontariato a fine gennaio e mai avrei creduto che sarebbe venuto a mancare di lì a poco. In quell’occasione, mi aveva detto che si sentiva fuori posto alle celebrazione per i volontari. Ormai non sono più volontario, diceva. Ma io gli ho risposto che le buone azioni non vanno mai in pensione. Esprimo la mia vicinanza a nome della comunità intera ai parenti. Grazie Pierluigi per quello che hai fatto”.