Spaccio in piazza a Ciserano, una situazione segnalata più volte dai cittadini nel corso degli ultimi mesi. Dopo l’abbattimento delle torri di Zingonia il fenomeno dello spaccio di droga sembrava prendere sempre più piede nella piazza centrale del paese e i carabinieri hanno deciso di intervenire.

Arrestato per spaccio in piazza a Ciserano

Nel tardo pomeriggio di ieri, i carabinieri della Tenenza di Zingonia hanno arrestato un cittadino 36enne originario del Marocco, irregolare sul territorio nazionale, perchè sorpreso cedere dello stupefacente ad un acquirente 50enne del cremasco. Dopo alcune segnalazione giunte dai cittadini di Ciserano e relative ad una situazione di spaccio presente nell’area attorno alla piazza Papa Giovanni, i carabinieri hanno attivato una serie di attività finalizzate innanzi tutto a riscontrare la notizia ed eventualmente ad individuare gli autori dello spaccio. In effetti nel corso del servizio di ieri, poco dopo essersi appostati in zona, i carabinieri hanno subito notato un individuo di etnia magrebina comportarsi in modo sospetto. Da lì a poco al sospettato si è accostata una autovettura con a bordo un uomo sulla cinquantina, a cui il magrebino ha furtivamente ceduto un involucro trasparente di cellophane ricevendo in cambio dal guidatore una banconota da 50,00 €. Immediatamente intervenuti, dopo aver provveduto al fermo di entrambi, i militari hanno verificato la presenza di un pezzo di hashish celato
all’interno dell’involucro trasparente; suddiviso il pezzo di stupefacente avrebbe fruttato almeno una decina di piccole dosi. Condotti presso la caserma di Zingonia, lo spacciatore è stato dichiarato in arresto e dopo una notte trascorsa in cella, nella mattinata odierna sarà trasportato presso il Tribunale di Bergamo per essere giudicato con rito direttissimo, mentre l’acquirente, dopo la segnalazione alla Prefettura di residenza, è stato rilasciato. Lo stupefacente e la somma di denaro sono stati sequestrati.

Leggi anche:  Discoteca Florida, sospesa la licenza

TORNA ALLA HOME