Fermato dai carabinieri su un’auto rubata a Romano. Arrestato 26enne albanese, irregolare. A bordo del veicolo rinvenuti arnesi da scasso.

Alla guida di un’auto rubata, arrestato

Da giorni veniva segnalata in tutto il territorio della Pianura Bergamasca un’Audi RS1 di colore scuro in zone sensibili al fenomeno dei furti in abitazione o in danno di esercizi commerciali. Per questo motivo i militari della Compagnia carabinieri di Treviglio avevano iniziato una vera e propria “caccia” al veicolo sospetto, tra l’altro oggetto di furto lo scorso mese di marzo nel Comune di Caravaggio (dopo in particolare un furto in abitazione). Sono state due “gazzelle” dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Treviglio a bloccare stanotte il mezzo rubato, trovato nella disponibilità di un albanese 26enne. Lo straniero è stato intercettato a Romano di Lombardia ed è stato recuperato dopo un probabile ennesimo sopralluogo di furto. Anche una volta bloccato, il relativo occupante, a piedi, ha cercato di sfuggire ai militari dell’Arma, che lo hanno però preso dopo un lungo inseguimento a piedi e così arrestato.

Tenaglie, cacciaviti e una smerigliatrice a bordo

A bordo dell’autovettura di grossa cilindrata sono stati rinvenuti numerosi arnesi atti allo scasso (tenaglie, cacciaviti, una smerigliatrice, ecc.) oltre a dei guanti. Dopo le formalità di rito, come disposto dal pubblico ministero di turno, l’albanese è stato quindi temporaneamente ristretto nelle camere di sicurezza della Compagnia carabinieri di Treviglio, in attesa dell’udienza di convalida per direttissima prevista per la mattinata di domani, lunedì 15 aprile. I reati contestati sono ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e possesso di arnesi atti allo scasso.

Leggi anche:  Auto travolta dal rimorchio di un trattore sulla Soncinese FOTO

L’arrestato era un professionista del furto

Gli investigatori dell’Arma sono convinti che l’arrestato non fosse solo e facesse in particolare parte di “una batteria” di malfattori specializzati in furti in abitazione ed in danno di esercizi commerciali. Con questo importante arresto, quindi, è stata sicuramente evitata una possibile escalation di furti nella Pianura bergamasca per questo fine settimana. Ancora una volta il capillare sistema di controllo del territorio messo in atto dai carabinieri della Compagnia di Treviglio ha dato una risposta importante in termini di sicurezza e legalità.

TORNA ALLA HOME