Sulla Tangentopoli di Cassano dopo la giustizia penale è intervenuta anche la Corte dei Conti. Ha quantificato il danno alla città. Due amministratori di allora hanno patteggiato.

Tangentopoli di Cassano, il danno all’erario e di immagine sfiora i due milioni

Tre anni fa era arrivato il verdetto della Giustizia penale, con gli amministratori coinvolti, accusati di corruzione, che decisero di patteggiare. Adesso è toccato alla Corte dei conti battere cassa, delineando un danno per l’erario e di immagine pari a 2 milioni di euro legato alla vicenda «Cassanopoli».
Due di loro, Sergio Bestetti, ex consigliere di minoranza e Marco Paoletti, ex assessore al Bilancio, hanno patteggiato anche davanti ai giudici contabili ed entro il 20 gennaio dovranno restituire al Comune 200mila euro a testa.  Gli altri coinvolti, invece,  a cominciare dall’ex sindaco Edoardo Sala,  arrivando a sentenza rischiano di dover pagare il resto della cifra.

Leggi la notizia completa sul prossimo numero della Gazzetta dell’Adda da sabato 5 gennaio in edicola e nello sfogliabile online.

Leggi anche:  Si è spento lo storico ristoratore Roberto Vettorel Rivolta in lutto

Clicca qui per tornare alla home page e leggere le altre notizie del giorno.