Tenta di rubare le bici e minaccia i proprietari per non farsi denunciare, arrestato dai carabinieri. E’ successo ieri a Caravaggio.

Tenta il furto di bici in via Cantù

Ieri pomeriggio, i carabinieri della stazione di Caravaggio hanno arrestato in flagranza di reato un pregiudicato 20enne italiano, in Italia senza fissa dimora. Il giovane è stato bloccato dopo aver tentato dei furti di bicicletta all’interno dei garage del complesso condominiale di via Cantù.

Inseguito dai carabinieri

In quel momento una pattuglia di militari di Arma impegnata in un’ordinaria attività di controllo del territorio ha individuato il 20enne, con ancora calzati i “guanti da lavoro”, mentre stava rubando una bicicletta di marca. Alcuni condomini, sbracciando animatamente, hanno ulteriormente attirato l’attenzione dei militari dell’Arma. Da qui ne è nato un inseguimento, dapprima in auto e poi a piedi, sino a quando il 20enne non è stato bloccato sulla pista ciclabile.

Arrestato in flagranza

Arrestato in flagranza di reato, l’autore del tentativo di furto aggravato ha anche minacciato i condomini presenti per cercare di dissuaderli dal fare denuncia senza, però, riuscire nel suo intento. Temporaneamente ristretto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Treviglio, su disposizione del pm di turno, in mattinata, davanti al Tribunale di Bergamo, si svolgerà l’udienza di convalida per direttissima.

Leggi anche:  Bilancio positivo per "Il Susino", si torna ad assumere

Anche in questo caso un esempio positivo di “sicurezza partecipata” e stretta collaborazione tra residenti e Forze dell’ordine.

TORNA ALLA HOME