Terrore sul pullman, l’audio della telefonata tra il sequestratore delirante e i carabinieri che tentano di calmarlo.

Terrore sul pullman: il delirio

“Non voglio vedere nessuno nell’arco di due chilometri, ci sono solo bambini qua. Non sparate sul pullmam, è tutto gasolio”. Sono le parole allucinanti Ouesseynou Sy, l’autista 47enne che mercoledì ha sequestrato un pullman di studenti della scuola media “Vailati” di Crema.

Mezzo cosparso di gasolio

“Ragazzi, non usate le armi che questo ha cosparso il pullman di liquido infiammabile”. I carabinieri, lanciati all’inseguimento del mezzo, apprendono del pericolo di un rogo. “Fermati! Fate abbassare i bambini!”.

“Sono l’insegnante che c’è sul pullman”

A parlare con i militari è anche un professore, sequestrato insieme ai ragazzi. “Mi sente? Sono l’insegnante che c’è sul pullman. Dice l’autista che vuole andare sulla pista di Linate”. Poi ancora, con un self control incredibile racconta: “I bambini sono legati. Ha in mano un accendino. Minaccia di dar fuoco a tutto. Il pavimento è cosparso di gasolio”.

Leggi anche:  Bimbo chiuso in auto salvato dai vigili del fuoco SIRENE DI NOTTE

Prontezza dei militari

I carabinieri hanno mostrato una prontezza e un coraggio non comuni, solo grazie al loro intervento si è evitata una strage di innocenti.

“La gioia dei bambini ci ripaga di tutte le fatiche”, ha commentato il Maggiore della Compagnia dei carabinieri di Crema Giancarlo Carraro.

TORNA ALLA HOME