La Polizia locale di Romano ha fermato un uomo, condannato nel 2010 per lo sfruttamento di minori nella vendita abusiva di fiori.

Abusivo

In tempi di crisi ci si ingegna per sbarcare il lunario ma quella messa in piedi da B.A., 45 anni, marocchino, è una rete commerciale criminale. La Polizia locale di Romano ha fermato un uomo in centro, mentre era intento a vendere fiori senza licenza e senza nessun documento che indicasse la provenienza della merce.

Il precedente

Dopo un controllo è risultato che a carico del venditore esiste una condanna emessa dal Tribunale di Piacenza nel luglio del 2010, proprio per lo stesso reato, la vendita abusiva di fiori. E non solo. A carico del marocchino c’era l’aggravante di aver impiegato minorenni nell’attività illecita. Il Tribunale aveva disposto nel 2010, la reclusione per tre mesi e 15 giorni e ordinato l’espulsione dal territorio nazionale.

Il fermo

L’uomo, la cui dimora risulta a Fiorenzuola d’Adda è stato così nuovamente denunciato dalla Polizia locale di Romano. Le imputazioni a suo carico consistono nella vendita abusiva e nella violazione delle norme in materia di immigrazione. Quest’ultimo reato ha fatto scattare la procedura per l’espulsione.

Leggi anche:  Le associazioni di volontariato invadono il centro storico FOTO

TORNA ALLA HOME