Dal tronco alla scultura, dalla tela al dipinto. Per sette giorni, la corte che fu dei Visconti, a Pagazzano, ospiterà pittori e scultori intenti a realizzare le proprie opere, a diretto contatto con il pubblico che potrà così assistere alla trasformazione della materia.

I “Giorni dell’arte” in castello

Un laboratorio all’aria aperta che permette di vedere dal vivo le varie fasi di lavoro, le tecniche impiegate e i “trucchi del mestiere” che ogni artista, in modo assolutamente personale, mette in atto.
«Siamo particolarmente orgogliosi di questo evento – ha commentato Fulvio Pagani, presidente del Gruppo Civiltà Contadina – che riusciamo a proporre anche quest’anno grazie al sostegno delle Istituzioni, in primis la Provincia di Bergamo ed il Comune di Pagazzano, ed al contributo degli sponsor: la Fondazione MIA, la Fondazione del Credito Bergamasco e la BCC Credito Cooperativo Bergamasca e Orobica, che hanno ritenuto di investire in queste forme di cultura. Come sempre, devo ringraziare soprattutto il Gruppo che, con i propri volontari, è riuscito ad organizzare l’iniziativa trovando e coinvolgendo pittori e scultori: una ventina, infatti, gli artisti che animeranno la corte del maniero visconteo per una settimana. Durante il simposio è stupefacente assistere alla trasformazione della materia in “idea” mano a mano che i giorni passano e si concretizza nella forma, nelle mani esperte degli artisti. E’ una metamorfosi affascinante che avviene sotto gli occhi dei visitatori. E quale luogo migliore della corte del castello visconteo, anch’esso trasformatosi nel corso dei secoli, dall’iniziale presidio militare che ancora oggi possiamo ammirare. Non dimentichiamo, infine, che proprio queste mura ospitarono il poeta Francesco Petrarca».

Leggi anche:  Montagna last minute, la vacanza si sceglie così

Il programma

Ma le opere non si esauriranno nella prima settimana di settembre: fino a domenica 22 settembre saranno esposte nelle sale del castello e visitabili nei fine settimana 14-15 e, appunto, 21-22 settembre.

Il lunedì 2 settembre è dedicato agli artisti i quali riceveranno il materiale (tronchi e tele) per le proprie opere. Da martedì 3 a sabato 7 settembre dalle 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 19, apertura al pubblico. Sabato 7/09, ore 21, presentazione artisti, inaugurazione mostra collettiva; a seguire degustazione prodotti tipici. Domenica 08/09 (Festa del Patrono) dalle 10 alle 23: apertura del castello con esposizione delle opere. Sabato 14 e domenica 15 settembre ; sabato 21 e domenica 22 settembre esposizione mostra collettiva.

TORNA ALLA HOME