Un sabato alternativo alla scoperta del territorio, a partire dal proprio paese. E’ quanto hanno vissuto alcuni bambini luranesi lo scorso sabato durante una gita dall’apicoltore Gabriele Facchetti.

L’iniziativa

Il nostro territorio, e a volte anche il nostro stesso paese, può riservarci delle sorprese. E’ proprio quello che devono aver pensato i numerosi bambini e adulti che sabato scorso hanno partecipato all’iniziativa «Alla scoperta del territorio», che ha portato il folto gruppo di luranesi a visitare l’alveare di un loro concittadino: l’apicoltore Gabriele Facchetti. «L’idea della visita all’alveare è stata dell’Amministrazione comunale, ma il Comitato Genitori di Lurano ha collaborato molto volentieri alla sua organizzazione – ha spiegato Valeria Bugini, presidente del Comitato Genitori – L’iniziativa ha avuto inizio nella mattinata di sabato con il ritrovo davanti al Municipio previsto per le 9.40. Da lì il gruppo è partito a piedi per raggiungere via I Maggio, dove è collocato l’alveare. Significativa è stata anche la scelta di andare a piedi, nel pieno rispetto dell’ambiente e della sicurezza visto che abbiamo usufruito dei percorsi ciclo-pedonali presenti in paese».

Un’esperienza da ripetere

Giunti al terreno di proprietà comunale e in comodato d’uso all’apicoltore, il gruppo è stato accolto da Facchetti, che ha guidato i presenti in un viaggio nel mondo delle api, rispondendo alle numerose domande di grandi e piccini sulla vita di questi preziosi insetti. «L’iniziativa è piaciuta molto e contiamo di ripetere questa esperienza verso giugno, con il periodo della fioritura, per vedere gli alveari al massimo del loro sviluppo» ha commentato l’apicoltore Facchetti.

Leggi anche:  Rievocazione storica in Valtellina, a Teglio un tuffo nel Rinascimento

Le prossime tappe

«Il prossimo 10 febbraio inoltre abbiamo in programma una visita nel Parco dei Boschi e Fontanili e la nostra guida speciale sarà il sindaco Dimitri Bugini. L’idea è poi quella di tornare nei luoghi visitati nelle diverse stagioni, in modo da osservare i ritmi della natura» ha proseguito Valeria Bugini. «Ringrazio il Comitato Genitori e l’apicoltore Facchetti per aver preso parte a questo progetto – ha detto il sindaco Bugini –  Ne seguiranno altri sempre volti a far conoscere e valorizzare le bellezze del nostro paese soprattutto agli occhi dei più piccoli, che sono le sentinelle ambientali del futuro».