Non sapete cosa fare a Pasquetta? Nella Bassa tornano le “Giornate dei castelli aperti” e proprio domani, lunedì dell’Angelo, apriranno le porte ben 19 stupende località della pianura tra l’Adda e l’Oglio, grazie all’iniziativa dello Iat di Martinengo e di Pianura da scoprire. Ecco una mappa aggiornata con i castelli, le ville e i borghi che saranno visitabili e che racconteranno i segreti di una terra ancora poco conosciuta, spesso anche da chi ci vive, ma ricchissima di storia, arte e natura.

Da Pandino a Solza, da Cassano a Torre

Brignano – palazzo Visconti: Visite alle 14.30 e alle 16 (costo 7€ – gratis fino a 12 anni e oltre i 75 anni).
Calcio – castello Oldofredi: Visite dalle 14.15 alle 17.15 (costo 3€, gratis fino ai 12 anni)
Cassano d’Adda: visite alle 10 e alle 11 e dalle 15 alle 17.30 (costo 5€, gratis fino ai 10 anni).
Caravaggio – SanBernardino: alle ore 14.30 e alle ore 15.30 (costo 5€, gratis sotto i 12 anni)
Cavernago – Castello di Cavernago: visite dalle 9.30 alle 12 e dalle 14 alle 17.30 (costo 5€ – gratis fino ai 12 anni) .
Cavernago (fraz. Malpaga) – Castello: visite dalle 10.00 alle 19.00 (costo 9€ adulti – 4€ dai 6 ai 12 anni – gratis fino ai 5 anni)
Cologno al Serio: visite alle 10 e alle 11 e dalle 14.30 alle 17.30 (costo 3€ – gratis fino ai 12 anni).
Martinengo: visite alle ore: 10.30, 15 e 16.30 (costo 3€– gratis fino ai 12 anni)
Pagazzano: visite dalle 09.00 alle 19.00 su prenotazione. Per prenotare: (https://pagazzano.18tickets.it/)
Pandino (Cr): visite alle 11.00, 15.30 e 17.00 (costo 5€, 4€ dai 6 ai 18 anni e over 70, gratis fino a 6 anni)
Pumenengo: visite dalle 10 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.30 (costo 3€, gratis fino ai 12 anni).
Romano di Lombardia: visite alle 15 e alle 16.30 (costo 5€ – gratis fino ai 12 anni)
Solza: visite alle 15.30 e alle 16.30 (costo 3€ – gratis fino ai 12 anni)
Treviglio – Museo Verticale: salite alle ore 16.00-17.00-18.00 con possibilità di altri orari concordato con l’Ufficio cultura per gruppi di più di 10 persone (costo 5€, 4€ dai 6 ai 18 anni)
Trezzo sull’Adda (Mi): visite alle 10 e alle 11 e dalle 14.30 alle 18 con partenza ogni mezz’ora (costo 6€, 3€ dai 6 ai 12 anni, under 6 gratis)
Urgnano: visite dalle 14.30 alle 17.30 (costo 5€,- gratis fino ai 10 anni)
Zanica – borgo di Padergnone: Visite alle 15, 16 e 17 (Costo 5€, gratis fino ai 12 anni)

Prenotazione consigliata per il Museo Verticale di Treviglio (gruppi max di 20 persone) e per il Museo Archeologico delle Grandi Opere (Mago) del Castello di Pagazzano. E’ necessario prenotare le visite per il castello di Pandino. Vedi dettagli nei singoli comuni.

Qualche spunto, qua e là, su cosa vedere

Qui di seguito le descrizioni delle varie tappe, che trovate anche sul sito dello Iat di Martinengo bassabergamascaorientale.it.

Leggi anche:  A Calcio arriva la "Festa di fine estate"

A Brignano apre il bellissimo Palazzo Visconti, edificato nel XVI secolo, con analisi e lettura iconografica degli affreschi seicenteschi e settecenteschi, con particolare attenzione alla componente mitologica delle decorazioni.

A Calcio visita guidata al castello Oldofredi Tadini, una delle più antiche residenze dei feudatari “condomini” che nel corso dei secoli hanno abitato i territori della Calciana dal XIV secolo. La conformazione attuale di Villa Oldofredi risale al XVIII secolo. In questo castello vi ha soggiornato lo stesso imperatore Napoleone III dal 14 al 16 giugno 1859, studiando le strategie per la battaglia di Solferino.

Palazzo Gallavresi di Caravaggio non sarà aperto per le visite guidate ma saranno disponibili le visite guidate alla chiesa di San Bernardino fresca di restauro. Splendido anche il castello di Cassano, per secoli confine naturale tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia. Molto noto ovviamente il castello di Malpaga a Cavernago, meno il suo “fratellino” nel centro abitato principale

La visita dell’antico borgo di Martinengo, di origine romana, prevede un itinerario che comprende i resti della torre del castello di origine altomedievale, i caratteristici portici quattrocenteschi di Via Tadino e la casa del capitano Colleoni,per poi procedere con la visita al monastero di Santa Chiara.
Imperdibile invece il castello di Pagazzano, con il suo enorme torchio ligneo appena ristrutturato e il Museo multimediale archeologico della grandi opere, che raccoglie i reperti rinvenuti negli scavi per Brebemi e Tav.

Nel Cremasco, Pandino vanta uno dei castelli viscontei meglio conservati della Lombardia, edificato per volere di Bernabò Visconti e di Regina della Scala. Meno noto invece il castello di Pumenengo, con l’ampio cortile interno trapezoidale con pavimentazione in ciottoli. L’intera struttura è realizzata in cotto e borlante di fiume. La visita a Romano invece tocca uno dei centri storici più belli della pianura, con la sua Rocca e il plesso di chiese che dà su piazza Roma.

Se invece volete restare a Treviglio, apre le porte il Museo Storico Verticale, nella torre civica. Un viaggio attraverso la storia della capitale della Bassa, dalle origini fino al saccheggio del 1509 e al miracolo del pianto della Madonna nel 1522.
Scenari da film anche a Urgnano, dentro e attorno al bellissimo castello Albani, con le sue sale decorate e le Grottesche: i gargoyles della nostra pianura.

TORNA ALLA HOME