Prosegue a gonfie vele l’esperienza di Francesco Rozza a «MasterChef Italia»: superata anche la terza puntata. Giovedì scorso il giovane studente si è guadagnato la riconferma nel programma culinario di Sky. La gara continuerà sino all’otto marzo e prevede per il vincitore un premio di centomila euro.

I commenti di giudici e familiari durante le puntate

«Grazie alla sua cucina, Francesco è riuscito a rimettersi in forma. Nei suoi occhi si legge tanta determinazione, proprio quella che serve a MasterChef», così lo ha definito in un video presente su Sky Bruno Barbieri, uno dei giudici del programma. Lo studente ticenghese ventitreenne è riuscito a convincere i giudici mediante «l’Invention Test», dedicato all’affumicatura con il piatto «Il fumo e l’agrodolce». Di media difficoltà la ricetta del piatto per quattro persone, preparabile in 45 minuti come evidente dal sito del programma di Sky. Nel frattempo proseguono le informazioni per gli spettatori, grazie ad un breve video-racconto online intitolato: «La storia di Francesco», in cui vengono svelati alcuni segreti della sua vita. «E’ sempre stato un bambino robusto, un bel ragazzino piuttosto in carne. In cucina a volte fa abbinamenti che mi lasciano molto perplessa», ha rivelato nella video-intervista di Sky la mamma Margherita.

I segreti del suo successo

Lui stesso ha spiegato il cambiamento drastico e i benefici derivati dalla dieta a cui si è sottoposto in passato. «La mia passione per la cucina nasce qualche anno fa, quando ero arrivato a pesare 120 chili – ha ammesso – Avevo un rapporto sbagliato con il cibo. Per me la cucina vuol dire rivincita su quel che ero, un ragazzo simpatico, ma senza vita sociale. Unisco il dolce e il salato, il piccante e il croccante, gli aromi, le spezie, i profumi, la frutta, la verdura. Una cucina moderna e povera in grassi. MasterChef rappresenta un modo per dimostrare ai miei genitori che in cucina ci so fare e valgo qualcosa».