Dissiband in festa per il suo quinto anniversario. La band di Calcio porta allegria per le strade e le piazze con la musica popolare italiana.

Dissiband in festa

Si è svolto a fine luglio il concerto “Note di mezza estate” della band, nata da un gruppo di amici con la passione della musica, per festeggiare il quinto anniversario. Insieme a loro il coro “Amici miei” e il barzellettiere bergamasco Ol Morot.

Nata da un gruppo di amici

Durante una delle tante cene, fra un canto e una bevuta, da un gruppo di pochi ma veri amici che avevano in comune la capacità di suonare uno strumento musicale, nasce nel 2013 la Dissiband. Il gruppo, nonostante la mancanza di un locale idoneo, non si perde d’animo e decide di andare controcorrente, proponendo alla gente le canzoni della tradizione popolare italiana. Lo spirito è proprio quello giusto.

L’entrata del coro “Amici miei”

Durante il percorso artistico nuovi personaggi, in tempi diversi, entrano a far parte della Dissiband. Nel marzo 2014 avviene poi l’incontro con alcuni componenti del coro “Amici miei”. Da quel momento parte la collaborazione fra i due gruppi che si concretizza con il debutto nel luglio sempre dello stesso anno. Da allora Dissiband e coro “Amici miei” sono diventati una realtà locale con alle spalle un discreto repertorio di musica popolare, apprezzata anche dal notissimo cantante Marco Zeta che nel dicembre del 2016 li ha voluti come ospiti ad un suo spettacolo natalizio.

Leggi anche:  Concerto della banda ed è musica rock nel castello FOTO

Credere nella forza della musica

Settimanalmente si ritrovano per le consuete prove e non solo. Con la loro musica e i loro canti portano allegria e spensieratezza a tutti coloro che, anche per un attimo, vogliono evadere dalla solitudine o dalla frenetica routine. Il sogno dei pochi ma veri amici si è concretizzato anche grazie all’aiuto e alla collaborazione di alcune associazioni e singole persone che credono nella forza della musica. Le associazioni Avis, Aido, Gelso, il gruppo Alpini, il parroco e il personale dell’oratorio, l’Amministrazione comunale.

TORNA ALLA HOME