Oggi, 23 gennaio, è la Giornata mondiale delle torte. O almeno, una delle (tante) Giornate mondiali dedicate alle torte che, ormai è chiaro, rappresentano sostanzialmente una bellissima scusa per affogare i sensi di colpa post-natalizi quando ci si mette ai fornelli.  I trevigliesi in particolare, appena archiviate le feste, vedono già all’orizzonte la Festa della Madonna delle Lacrime e il suo dolce tipico: la Turta de Treì.

Una tradizione recente

La cucina contadina della Bassa, si sa, non eccelle nella pasticceria e infatti la torta “tipica” della Bassa e di Treviglio ha le virgolette d’obbligo. Non ha infatti più di 29 anni, ma la Turta de Treì ha già riempito quel “vuoto” gastronomico arroccandosi come una giovanissima tradizione legata alle celebrazioni del Miracolo.

Nata nel 1990

Tutto cominciò 29 anni fa. Promotore della vendita benefica fu Gian Enrico Bresciani, presidente onorario della Pro loco e fautore di tante iniziative di promozionali della città. “Volevamo identificare un dolce che contraddistinguesse le tradizioni pasticcere della nostra città – aveva spiegato Bresciani – Bandimmo così un concorso fra i cittadini che si dilettavano in cucina. Vinse Lucia Ferri e da allora la sua ricetta divenne una sorta di disciplinare di produzione”.

Oggi la “Turta de Treì” è prodotta in esclusiva dal bar pasticceria “Milano” che la distribuisce anche all’estero. L’iniziativa dell’allora “Cooperativa Botteghe del Centro”, guidata proprio da Bresciani, piacque molto alla cittadinanza, tanto che i partecipanti furono ben 67, giudicati dai migliori pasticceri della città. Alla fine la torta che la spuntò, vincendo il premio di un milione di lire e il titolo di “Turta de Treì”, fu proprio quella di Lucia Ferri: “Non mi aspettavo di vincere perché c’erano veramente delle torte bellissime e molto elaborate. Ma la mia idea, di fare un dolce semplice e facilmente trasportabile, che riprendesse un po’ la tradizione contadina, ha avuto successo”. Da allora la sua torta a doppio strato e a base di mandorle è sinonimo di Treviglio ed è uno dei tre dolci “Dop” della bergamasca, assieme alla torta del Donizetti e del Colleoni.

Mandorle a go-go: ecco la ricetta

Per la pasta frolla: 130 gr di farina 00, 60 gr di zucchero, 90 gr di burro, 1 tuorlo d’uovo, scorza di un limone, vanillina q.b..
Per la farcitura: 150 gr di mandorle macinate (o nocciole, se volete sperimentare una variante), 135 gr di zucchero, 75 gr di burro, 3 tuorli d’uovo, 3 albumi.

Leggi anche:  La Fiera del libro di primavera di Cassano d'Adda è diventa maggiorenne FOTO

Procedimento:

Impastare velocemente la farina con il burro a pezzetti, lo zucchero, il tuorlo d’uovo, la scorza di limone e la vanillina. Appena l’impasto sarà omogeneo, mettere in frigorifero per circa due ore. Nel frattempo preparare la farcitura creando tre masse.

– macinare la mandorle con 50 gr di zucchero
– montare il burro con tre tuorli d’uovo e altri 50gr di zucchero
– montare a parte gli albumi con i restanti 35 gr di zucchero

Unire il composto di mandorle a quello dei tuorli e molto delicatamente incorporare gli albumi. Foderare una teglia di 24 cm di diametro e stendere la frolla tirata col mattarello in modo che ricopra per circa 3 cm anche i bordi della teglia. Si riempie con la farcia e si mette a cuocere nel forno a 180° C per 30 minuti.

Le ricette su tutti i portali Netweek

Giornata mondiale delle torta: la ricetta della sbrisolona, simbolo di MANTOVA

Giornata mondiale delle torte: ricetta della torta Paradiso, simbolo di PAVIA

Giornata mondiale delle torte la ricetta della papina cabiatese (COMO)

Giornata mondiale delle torte: ecco la ricetta del Bossolà BRESCIANO

Giornata mondiale delle torte: ecco la ricetta della torta Resegone, LECCHESE doc

Giornata mondiale delle torte: ecco la ricetta della “regina” in BRIANZA, la paesana (ma anche in MARTESANA)

Giornata mondiale della torta: crostata di grano saraceno ai mirtilli (VALTELLINA)

E’ la Giornata mondiale delle torte: ecco la nostra, la Turta de Treì (BERGAMO)

Oggi è la Giornata mondiale delle torte: in Canavese (TORINO) le ricette sono… SEGRETE!

Oggi è la Giornata mondiale delle torte: ecco la nostra NOVARA

Oggi è la Giornata mondiale delle torte: ecco la nostra TORINO

Oggi è la giornata mondiale delle torte, la ricetta del Palpiton di Mongrando (BIELLA)

Giornata mondiale delle torte: ecco la ricetta della torta Russa, la torta di VERONA