Festa religiosa e culturale allo spazio ricreativo Frumenzio Scaravaggi di Lurano nel pomeriggio di sabato.

Incontro tra comunità

Sono state circa 600 le persone che grazie all’iniziativa promossa dall’associazione delle istituzioni culturali e religiose di etnia senegalese con sede a Zingonia, in collaborazione con il Comune di Lurano, hanno partecipato alla festa religiosa e culturale al centro ricreativo luranese. “Questa associazione si è rivolta al nostro Comune perché interessata a realizzare la festa religiosa in una struttura all’aperto che potesse ospitare un numero elevato di persone, ed hanno pensato al nostro mercato coperto – ha spiegato il sindaco Dimitri Bugini – Dopo diversi incontri e grazie alla collaborazione attiva delle Forze dell’ordine e della Questura di Bergamo, abbiamo stilato una serie di regole e condizioni di sicurezza ed ordine in modo da non causare disagi alla cittadinanza. Regole che sono state rispettate dalla comunità musulmana senza alcun problema”.

Una festa commemorativa

Dalle 15 alle 21 di sabato dunque il Frumenzio Scaravaggi si è trasformato in una sorta di moschea, dove adulti e bambini hanno pregato e cantato per commemorare un personaggio senegalese storico, Khadim Mbacké, imam e ricercatore di studi islamici che è stato esiliato in Gabon per sette anni per ragioni politiche.

Leggi anche:  Strada allagata davanti al Comune, la colpa è dell'irrigatore

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola venerdì.

TORNA ALLA HOME