Le Giornate FAI d’Autunno compiono otto anni e sono più vitali che mai. Sono giovani perché animate e promosse proprio dai Gruppi FAI Giovani, che anche per quest’edizione hanno individuato itinerari tematici e aperture speciali che permetteranno di scoprire luoghi insoliti e straordinari in tutto il Paese. Un weekend unico, irripetibile, che sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019 toccherà 260 città, coinvolte a sostegno della campagna di raccolta fondi del FAI “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva a ottobre.

Giornate Fai d’Autunno

Due giorni per sfidare la capacità degli italiani di stupirsi e cogliere lo splendore del territorio che ci circonda, invitando alla scoperta di 700 luoghi in tutta Italia, selezionati perché speciali, curiosi, originali o bellissimi.

Clicca qui per trovare tutti i luoghi aperti in Italia

A Calcio il Castello Silvestri e Palazzo Vezzoli-Turra

Nella Bassa per quest’anno tocca a Calcio, dove sono ben quattro gli edifici aperti, alcuni dei quali per la prima volta da tempo. Cominciamo con il famoso Castello Silvestri,  splendida dimora risalente sicuramente al Trecento ma probabilmente più antica, che si colloca tra il centro e la natura del parco dell’Oglio. Ma apre anche Palazzo Vezzoli-Turra, quasi sconosciuta dimora storica affrescata, appartenente alla famiglia Secco-D’Aragona. Normalmente è chiuso, essendo di proprietà privata. Nel giardino ci sono alberi secolari ed una ghiacciaia. Le visite sono a cura dei volontari del Fai,l della Pro Loco Calciana e dei ragazzi dell’istituto comprensivo “Martiri della Resistenza” di Calcio. Sempre a Calcio è visitabile la Torre Campanaria, situata a lato della Vecchia Pieve, e la stessa Pieve.

Leggi anche:  Dal cantiere per la tangenziale Est affiorano altre due tombe

TORNA ALLA HOME

Nella foto, il castello Silvestri a Calcio