“Festalia”, buona la prima. Il festival è stato organizzato da “Arhat Teatro” e dalla Pro Loco di Pontirolo, e si è svolto venerdì e sabato sera.

“Festalia”, il festival che ha sostituito la notte bianca

Il festival è nato con l’intenzione di svecchiare la classica manifestazione della “notte bianca” a Pontirolo. Grazie alla collaborazione tra “Arhat Teatro” e la Pro loco, si è così provveduto a dare vita a un festival decisamente innovativo. Il primo evento di musica, teatro e danza “in movimento” della zona, che è stato presentato ufficialmente nel corso di una conferenza stampa lunedì scorso e si è svolto nelle serate di venerdì 15 e sabato 16 giugno.

Grande successo per la manifestazione

La prima edizione, appena terminata, ha riscosso grande successo presso la popolazione, che ha partecipato in massa assistendo ai numerosi spettacoli organizzati dai vari artisti. Sono state due serate intense, dense di musiche, balli e spettacoli.

Le nuove insegne turistiche

Venerdì sera, inoltre, alla presenza del sindaco Gigliola Breviario e del vicesindaco Pierangelo Bertocchi, accompagnati dall’assessore alla Cultura Maria Luisa Vincenti e da Fabio Conti, autore di un libro sul lago Gerundo, in via Merini e in via Pellico sono state scoperte due targhe turistiche. Quelle che d’ora in poi indicheranno la costa del famoso lago, che si diceva abitato dal grande drago Tarantasio.

Leggi anche:  Sulla via Francigena con la benedizione del vescovo di Canterbury

TORNA ALLA HOME.