C’è un po’ di Urgnano anche nella celebre battaglia di Lepanto, la più importante battaglia navale del Cinquecento, quella che arrestò l’avanzata dell’Impero Ottomano in Europa.

Fra Ghislieri ospitato dai Conti Albani

Perché, infatti, all’interno della Rocca Albani soggiornò “furtivamente” Fra Michele Ghislieri, futuro Papa Pio V – cioè colui che nel 1571 promosse la guerra contro i turchi. Era il 1570 e Fra Ghislieri il 5 dicembre fu accolto dai Conti Albani all’interno del maniero, mentre fuggiva da Bergamo, dove era inquisitore, dai seguaci del vescovo Soranzo.

Miniture di Lepanto: un vero successo

Ecco perché l’associazione “Prama Cultura Bergamo”, con il patrocinio del Comune e della Provincia, ha deciso di tenere proprio nella Rocca urgnanese l’esposizione di modelli navali e miniature di Lepanto. “L’evento (che si è tenuto sabato e domenica ndr) è stato un vero successo, la sala era davvero piena di gente venuta da ogni dove – ha detto Silvana Pradella – confermo che l’anno prossimo ci sarà una terza edizione sempre dedicata alla celebre battaglia. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato all’evento”. Oltre ai visitatori anche celebri studiosi hanno partecipato alla manifestazione.

Leggi anche:  Dopo quarant'anni Angelo Fenili "sfrattato" dal castello Albani

TORNA ALLA HOME